L’assessorato all’Ambiente mette in sicurezza con un piano di potature o abbattimenti

Quanti alberi ha Guidonia? Forse qualche guardia forestale ne possiede il numero. Il problema però sono quelli che insistono nei centri urbani. Precedentemente la politica arborea di giunta fu fortemente discussa perché tagliava, più che toglieva, il problema di diversi alberi pericolanti, specialmente in pineta.

La giunta insediata due mesi fa procede sullo stesso percorso. La differenza però è che prima di procedere – potatura o abbattimento? – si consulterà un agronomo. Quindi ulteriore incremento di spesa di cinquantamila euro.

D’altra parte le piogge hanno reso la prevenzione una misura sulla quale non si può risparmiare. Quindi ecco i cinquantamila in più. Si parte da ottobre. Si prevede anche l’eliminazione di qualche albero. In merito deciderà l’agronomo. La domanda però è se l’albero sarà sostituito con un altro. E allora per la nuova piantumazione ci sarà bisogno di un nuovo capitolo di spesa? La risposta è sì, rassicura l’assessora Paola De Dominicis: “È una priorità provvedere quanto più celermente possibile alla sostituzione, e quindi alla ri-piantumazione, di ogni singolo albero rimosso. In bilancio ci sono già alcuni fondi disponibili ma è nostro intendimento, non appena possibile, implementarli ulteriormente”.