Né con Forza Italia né con Nuovocentrodestra

“Dimmi da quale parte stai!” La chiusura di una famosa canzone della Prima repubblica, cantata da Renato Zero su la Rai, collima perfettamente con le attuali necessità di appartenenza.
Oggi, tutto si muove, partiti, movimenti e suoi esponenti con loro. Succede così che il quotidiano Il Tempo ravvisi un esponente della giunta municipale in una specifica posizione politica. Questo rappresentante dell’esecutivo, invece, vuole fare solo l’assessore, non vuole preoccuparsi di dichiarare la sua collocazione di partito.
Questo assessore è Adriano Mazza.
(In foto).
La sua delega alle finanze dell’amministrazione pubblica dell’ente Comune non gli consente di avere alcuna posizione personale. Nulla che possa considerarsi pregiudiziale nei confronti di qualsiasi Consigliere comunale.
Adriano Mazza vuole solamente studiare nelle pieghe dei rendiconti di cassa, come dei crediti esigibili, ma anche nelle prospettive finanziarie del Comune, per trovare come il cittadino di Guidonia Montecelio possa pagare meno i costi della crisi determinata dalla fase storica recessiva. Il Comune deve trovare il modo di amministrare la città e insieme gestire risorse per le quali lo Stato centrale è sempre più avaro. Dare indicazioni di appartenenza per l’assessore Mazza porterebbe solo nocumento alla trasparenza della sua missione: alleggerire il più possibile la mole dei contributi da versare da parte dei cittadini. Di questo vuole occuparsi Adriano Mazza e solo su questo vuole concentrare la sua attenzione.
L’ha detto a chiare lettere anche all’ufficio stampa del Comune che ha fatto girare una precisazione a tutti gli operatori della comunicazione della città, specificamente al quotidiano Il Tempo.
(L’allegato “adrianomazza” in basso consiste nella comunicazione dell’ufficio stampa).