Corona al grande generale che dette il nome alla Città dell’Aria

l’evento è stato promosso, organizzato e realizzato dall’Associazione Sportiva Alessandro Guidoni. Il 27 aprile 1928 morì il generale Alessandro Guidoni durante la sperimentazione di un nuovo tipo di paracadute. L’evento rimase impresso nella storia avionica nazionale. Il 27 aprile del 1935 Benito Mussolini volle rappresentare personalmente l’anniversario in queste terre e sancire il prossimo atto di fondazione, legando così il nome che avrebbe dovuto trovare questa nuova città di fondazione al generale morto sette anni prima. 

Negli anni Guidonia Montecelio ha inteso rammemorare la sua figura. Il programma del 27 aprile 2013 ha inizio, come di consueto, alla Chiesa del Sacro Cuore – ore 10, Santa messa di suffragio. Segue, un’ora dopo, la commemorazione al Monumento di Alessandro Guidoni con deposizione di una corona di alloro. Come vuole il rito ci sarà il suono del silenzio fuori ordinanza, picchetti d’onore, onori religiosi, civili e militari. Di seguito: al Park Hotel Imperatore Adriano in Villanova di Guidonia vengono premiati i protagonisti di eventi sportivi e culturali, riconoscimenti e saluti. Sono passati ottantacinque anni da quando il generale Alessandro Guidoni morì a seguito di un incidente dovuto alla mancata apertura del paracadute. Guidonia – come Città dell’Aria, quartiere per i militare dell’aeroporto realizzato in ambito di grandi sperimentazioni avioniche per le quali l’Italia, al tempo, era al primo posto nel mondo – non era ancora nata. Il regio decreto che ne sancisce la fondazione è del 21 ottobre del 1937. Alla sua edificazione fu deciso di dedicare il suo nome a questo eroe.