L’Istituto è stata premiato per l’installazione del DOUBLE DESK TRIB[UT]E per fare lezione all’esterno

È stato il Nobel per la Fisica a voler dedicare questo premio a Tullio De Mauro. Il grande linguista italiano è ricordato per il grande apporto dato ai sistemi didattici, con la sollecitazione da lui mossa special modo nelle realtà sociali, solo apparentemente, marginali. Si trattava, invece, di contesti dove avveniva la vera e propria innovazione del linguaggio. Ed in queste realtà formative, la continua attenzione del docente di filosofia del linguaggio alla Sapienza di Roma. De Mauro insisteva, ha ricordato Giorgio Parisi, nel saper riconoscere nuove occasioni di crescita collettiva e individuale, come le effettive circostanze di evoluzione della personalità nel proprio contesto. Sono i pilastri dell’insegnamento del grande linguista, seguace di Ferdinand de Saussure, che vedeva nella socialità l’assoluta ed essenziale sede di formazione del linguaggio umano e della capacità di muovere una crescita intellettuale.

Al suo insegnamento è stato dedicato un premio dedicato ai centri didattici che meglio hanno dimostrato di innovare nel difficile compito della formazione. Il premio è stato assegnato nella decima edizione del Global Junior Challenge. Se l’è aggiudicato in una competizione per tutta la provincia romana l’IIS sito in via Roma.

Si chiama Double Desk Trib(ut)e. Consente agli studenti di avere momenti di formazione all’aperto ed è uno strumento a disposizione anche di altri discenti di altre scuole. In questa innovativa modalità di fare didattica, gli stessi banchi possono concorrere alla visione di una gerarchia del sapere, oppure costituire il senso narrativo che si sta raccontando. Ogni oggetto di studio può quindi essere coinvolto nel momento di crescita creativa. La selezione tra i progetti realizzati maggiormente capaci di essere momento di acquisizione di nuove conoscenze ha visto una decina di concorrenti. La competizione tra diversi istituti scolastici della provincia romana è coordinata da Roma Capitale e organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale.