Lo ha chiesto il gruppo del Polo Civico. Vogliono cancellare la quota variabile della TARI, oltre che l’annullamento dei ruoli COSAP 2020 per tutte quelle attività economiche. IL DPCM del 24 ottobre e del 3 novembre 2020 ha limitato fortemente l’attività di queste imprese, che oggi sono oggetto di nuove misure restrittive.

Lo sfondo, chiaramente, è la situazione di crisi in cui si trova oggi la città che parte da difficoltà evidenti anche prima degli obblighi alla chiusura dettati dalla pandemia.

Hanno firmato Mauro De Santis, Mario Valeri e Mario Proietti.

” In momenti come questo l’amministrazione comunale di Guidonia Montecelio deve implementare le proprie iniziative per sostenere gli sforzi che i cittadini stanno compiendo – ha detto Mauro De Santis presentando la proposta – In questa ottica il Polo Civico di Guidonia, composto dai gruppi consiliari GUIDONIA DOMANI e IL BIPLANO ha presentato una mozione che si allega alla presente, avente ad oggetto: “azzeramento per un anno della COSAP e della quota variabile della TARI a seguito dei nuovi DPCM del 24 ottobre e del 3 novembre 2020 “.

“.