Il nuovo allenatore segue le nuove leve negli stage formativi

 

Danilo D’Amico

In attesa di ufficializzare il passaggio di proprietà, il Montecelio ha trovato l’accordo con il nuovo allenatore che sarà Claudio Carelli. Ex di Maccarese e Fiumicino, Carelli è già al lavoro per formare la squadra del prossimo anno che quasi sicuramente disputerà il campionato di Eccellenza a seguito di un ripescaggio che gli uffici del Comitato Regionale Lazio hanno dato già per certo alla nuova dirigenza. In questi giorni Carelli sta svolgendo degli stage ai quali ha preso parte anche Simone Silvestrini, centrocampista classe 1987, nella prima parte della scorsa stagione protagonista nel buon inizio del team gialloblù con i gol su punizione al Guidonia e al Rodolfo Morandi. Argomento sensibile al “Fiorentini” è quello del centrocampista Matteo Vivirito che ha chiesto di essere ceduto. Probabile per lui un passaggio al Fonte Nuova per seguire l’ex allenatore Daniele De Filippo che in questi giorni sta raggiungendo un accordo con il club del direttore generale ed ex giocatore del Verona Piero Di Iorio. Carelli ha già visionato alcuni giocatori osservando il match Ciampino-Grifone Monteverde valevole per i play off di Promozione, incontro che si è disputato la scorsa settimana al “Comunale” di Guidonia e che si è concluso con un eurogol di Virgilio, uno degli uomini mercato di questa estate. Il Montecelio “work in progress” che, come detto, per la seconda volta nella storia dovrebbe prendere parte al prossimo campionato di Eccellenza sarà una squadra formata sul criterio di organizzazione solida con tanti giovani pronti a dare il massimo per la causa, mentre fuori dal terreno di gioco si punterà su una ristrutturazione completa della società. Da segnalare che il 2014 sarà un anno importante per il Montecelio che festeggerà 50 anni di attività, un passaggio importante per la storia del club da onorare nel migliore dei modi. A Carelli il difficile compito di non tradire le attese di dirigenti e tifosi.