A Setteville il 22 dicembre è stato inaugurato e dopo il Natale entra in funzione

Data d’inizio: il 27 dicembre. Accoglienza, quaranta persone. Nasce la struttura che a Setteville potrà dare ricovero alle persone con disabilità. È stata finanziata attraverso la Regione Lazio col Piano di Zona. Ad occuparsene sarà la cooperativa La Lanterna di Diogene. È una onlus che, cinque giorni alla settimana, lavorerà su pratiche attività di recupero come il teatro, la musica, l’informatica ma anche l’attività sportiva.

Si può chiedere di aderire all’iniziativa attraverso il portale del Comune www.guidonia. Org

È stato realizzato in via Todini 87 e, insieme alla realizzanda postazione di Palombara assorbirà le richieste del distretto. Quindi oltre il Comune di Guidonia, ma anche di Marcellina, Monteflavio, Montelibretti, Montorio Romano, Moricone, Nerola, Palombara Sabina e Sant’angelo Romano.

La volontà, afferma l’assessora al Welfare Cristina Rossi, sarà “rendere Guidonia Montecelio una Città sempre più inclusiva. Inoltre, abbiamo già fissato il prossimo obiettivo: vogliamo introdurre il servizio di trasporto così da agevolare le famiglie”.

E anche il sindaco: “Vogliamo rendere Guidonia Montecelio una Città più attenta e sensibile ai bisogni di tutti i cittadini – Mauro Lombardo -. L’apertura di questo Centro diurno è un importante passo in avanti in tal senso, così come la nuova sede che abbiamo trovato e allestito per il Centro antiviolenza. Di obiettivi ne abbiamo prefissati molti, stiamo lavorando alacremente per raggiungerli tutti quanto prima possibile”.