IN esame dalla conferenza dei servizi tra Regione Lazio e Ferrovie dello Stato

L’atto è stato firmato il 23 aprile tra Nicola Zingaretti e Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Ferrovie Spa. Si prevede di rafforzare la linea di percorrenza tra Roma e Cassino con una nuova fermata. In studio varie ipotesi. Quella di Guidonia è la più forte, fosse non altro per la concentrazione entropica della città che ne costituisce un polo di concentrazione intermedio irrinunciabile, se, come si ritiene, si intende veramente rafforzare il collegamento inter-provinciale.

IL protocollo d’intesa dura un anno. Una condizione nella quale le forze locali dovranno svolgere la loro massima valenza affinché tra le varie proposte territoriali sia deciso proprio per Guidonia.

Il sindaco in persona dovrà darsi una scossa ma insieme a lui la sua maggioranza che dovrà far valere tutto il peso specifico nell’esaminazione delle varie idee fino all’inevitabile trattativa. O meglio! Sarebbe preferibile di no. Guidonia dovrà svegliarsi e far valere tutto il suo peso specifico di città per essere designata. Arrivare a questo obiettivo è possibile se ogni suo esponente si muove nella giusta direzione per rivendicare poi un risultato per la città Se questa partita fosse affidata ai soli amministratori diretti del Comune il timore è che non ci sarebbero chance per Guidonia.