Affidato incarico onorifico a Maria Cosola per avvicinare l’ufficio del sindaco nelle sedi centrali di Stato che contano per la Città dell’Aria

Sarà una consulente per la gestione, relazioni esterne e rapporti istituzionali. Aiuterà il sindaco nelle relazioni con le istituzioni e gli organi dello Stato centrale, compresa la Regione Lazio ed altri enti pubblici.  

Sono le motivazioni con le quali il sindaco ha dato mandato all’ex assessore all’urbanistica Maria Cosola in un rapporto di consulenza senza sostanziali costi per l’ente. Maria Cosola non sarà vincolata ad orari o prescrizioni di ufficio. IL suo mandato riguarda specificamente le relazioni istituzionali del Comune con gli altri comparti dello Stato. Un ruolo in cui l’ex assessore potrà far ben valere le sue qualità professionali nei suoi anni di attività al Senato della repubblica e grazie alla sua precedente attività di manager nelle pubbliche relazioni.

Il Comune di Guidonia acquisisce così un pezzo che nella scacchiera della maggioranza era stato sacrificato per esigenze di quadratura interna. In particolare il Comune ha bisogno di rafforzare moltissimo i contatti con la Regione Lazio e, attraverso l’ente di via della Pisana, con l’Unione europea.

Il non avere compensi dal Comune, quindi, l’essere l’attività di Cosola sostanzialmente votata alla crescita del Comune presso gli uffici pubblici di Stato, sono due elementi di forza per il sindaco tali da dare alla macchina amministrativa quella forza propulsiva in più di cui aveva bisogno.

Il Comune ha infatti sempre sofferto di un difetto di rappresentanza presso gli uffici che contano nell’organizzazione centrale della cosa pubblica. Un sostegno per l’attività di Eligio Rubeis troppo spesso chiamato a risolvere querelle cittadine, che lo dirottano da un centrale ruolo di primo rappresentante della città e dei suoi interessi nelle sedi che contano. L’ufficio di Cosola, quindi, consisterà nel rendere più facile questo lavoro ad Eligio Rubeis.