progetto approvato in giunta

http://www.guidonia.org/nuovo/comune/modules.php?name=Atti&op=documento&id=3090&siteid=13

Marco Bertucci, il 30 settembre, intervistato a Uno Mattina ha presentato il progetto col quale il Comune di Guidonia Montecelio vuole realizzare un grande contenitore di eventi teatrali e di intrattenimento. Dovrà realizzarsi su un anfiteatro naturale, dove, insieme agli eventi, saranno realizzate anche piste ciclabili. Il progetto di massima prevede diversi utilizzi, come una veduta d’insieme del tutto nuova all’ex cava. La firma è di massimo rilievo: l’architetto Paolo Portoghesi. Il costo previsto è di due milioni di euro che potranno essere finanziati da privati, oltre che dal Comune e dalla Regione Lazio. La giunta ha approvato lo studio di fattibilità, ora si passa al computo metrico. Il prossimo passaggio amministrativo è lo studio di fattibilità da inserire nel parco triennale. Un ampio programma amministrativo che coinvolgerà Lavori pubblici, Demanio e Urbanistica, prima. La Cultura, dopo. Una struttura per la quale Guidonia diventa richiamo in ogni dove per eventi culturali di primissimo livello. Un riscatto storico per questa città, precedentemente schiacciata dalla rinomanza di Tivoli e dalla tentacolarità di Roma. La capitale, infatti, e da sempre ha fatto da asso piglia tutto come attrattive culturali confidando sulla tendenza centripeta dei flussi diretti dalla periferia al centro. Ora la linea di tendenza può cambiare. Veramente!

Non si tratta più di un grande reperto archeologico, La Triade.

Non si tratta nemmeno di un teatro caratteristico, L’Imperiale.

Si tratta di avere un contenitore unico e naturale di grandi iniziative nel quale possono entrare la lirica, il rock di livello, come la musica classica.