Indice Rilevanza

Tutti indignati contro la campagna di sensibilizzazione al corretto comportamento nella gestione dei rifiuti casalinghi. La Lega in testa.

Una parola che proprio non è andata giù a nessuno, al netto di chi ha ideato la campagna pubblicitaria e l’amministrazione che l’ha approvata. Come già avevamo evidenziato nel precedente articolo, la voce del Comune aggredisce verbalmente il trasgressore che getta immondizia fuori dal finestrino. “Subumano” è l’epiteto. La polemica è divampata sui social, il Pd se ne è fatto alfiere ma anche la Lega, all’opposizione a Guidonia ma alleata di governo a livello nazionale non fa sconti. Nel comunicato qui evidenziato stigmatizza la campagna di dissuasione evidenziando proprio il suo carattere scarsamente sociale. Non si convince con parole di incoraggiamento. Si danno titoli a coloro che gettando la mondezza liberamente nell’ambiente. Le parole sono: “troglodita” e “subumano”. Nella stessa comunicazione firmata da Giovanna Ammaturo, consigliere comunale della Lega, si evidenzia la contraddizione della concomitante chiusura dell’isola ecologica. Ma il tenore descrittivo è quello dell’offesa a una comunità di persone. Il caso sarà portato in Consiglio comunale. Si preannuncia quindi una santa alleanza tra Pd e Lega contro l’amministrazione. Ma l’oggetto del contendere non è una decisione amministrativa, bensì la scelta di uno stile comunicativo. Ammaturo annuncia che chiederà conto delle spese, di quanto è costata questa promozione. A leggere dal vespaio creato ci si chiede se stavolta il governo della città dei Cinquestelle saprà “tenere la barra dritta” oppure qualche perplessità emergerà anche nelle fila dei pentastellati in Consiglio. Il dato da rilevare è che la tipologia delle repliche a questa campagna di informazione sono altrettanto emotive della stessa offesa lanciata a un soggetto ipotetico.