Il grande giornalista che nello sport ha trovato spunti di umorismo, ironia al di là degli eventi agonistici ricordato per la trentesima volta a Guidonia Montecelio 

Parte domani il trentesimo torneo Beppe Viola per le tre guidoniane Villalba Ocres Moca, Guidonia e Villanova. La manifestazione, dedicata alla categoria Giovanissimi 1998, è considerata la Champions League del calcio giovanile. Le tre rappresentanti della Città dell’Aria sono state inserite nel girone E insieme alla Lodigiani.

Questo il calendario del raggruppamento: martedì Villanova-Guidonia (ore 17) e Lodigiani-Villalba (ore 18.30), venerdì Villanova-Lodigiani (ore 17) e Guidonia-Villalba (ore 18.30), martedì 28 Villalba-Villanova (ore 17) e Lodigiani-Guidonia (ore 18.30).

Accede alla seconda fase solo la prima classificata che agli ottavi di finale di mercoledì 5 giugno affronterà i campioni in carica del Futbolclub. Nessuna squadra nelle trenta edizioni è riuscita a vincere per due volte di fila a dimostrare la difficoltà di questo torneo. Tra i giocatori che nelle passate edizioni hanno giocato in questa competizione anche Galloppa, Liverani e Cerci. Per la maggior parte dei giocatori si tratta della prima esperienza in una competizione seguitissima a livello mediatico tanto da meritare oggi un passaggio nell’edizione del Tg3 regionale. In quaranta sognano la vittoria finale, l’ultimo atto è stato fissato per il 13 giugno. Tra le favorite, oltre ai campioni del Futbolclub, anche il Tor di Quinto, il Savio e l’Urbetevere. Una Giuria selezionerà i migliori 11 che a fine torneo sfideranno la squadra vincitrice, la Roma e la Lazio.

Sabato 18 al “Superga” di Ciampino si è svolta la cerimonia di inaugurazione con la sfilata dei club. Il Guidonia ha vinto il premio “Fair Play, Classe ed Eleganza” per il comportamento tenuto dai ragazzi durante la sfilata. Al tecnico Pirri una vacanza per quattro persone da svolgere in Puglia entro il 15 settembre. Un segnale positivo in vista di un torneo mai vinto da una compagine di Guidonia.

(Danilo D’Amico)