La noble art alla palestra comunale di via Po a Guidonia

foto2“Boxe Live” . Il titolo che ha scelto la manifestazione sportiva. Il pubblico di tutte le età ha gremito la struttura della palestra. Pugili formati in gruppi sportivi nell’asse tiburtino e a Roma si sono avvicendati per la durata di dodici match. Lontani i tempi in cui il pugilato era considerato uno sport ruvido seguito solo nelle periferie delle metropoli, oramai, sdoganato da diversi film, “è uno sport per tutti, mamme, bambini, ragazzi e ragazze, la palestra di via Pò ieri sera era il trionfo della socialità, dell’incontro, la boxe è uno sport nobile, affascinante, gli incontri di ieri ne sono stati una ulteriore prova. Gubinelli e Rossini sono stati bravi, hanno affrontato avversari molto in gamba, ma non si sono lasciati intimidire e hanno lottato fino alla vittoria, un pubblico ‘grazie’ per il loro grande impegno” – come hanno commentato gli organizzatori Simone Autorino e Fabio Fantauzzi Istruttori Tecnici Federali dell’Accademia. 

Le sfide hanno visto  Matteo Gubinelli vittorioso Vallorani della Jacopucci e Giuseppe Rossini che in un mach rusticano ha sconfitto Carnicella che è l’atleta espresso dalla palestra Audace. Tra i partecipanti, Di Giacomo e Dandini della San Basilio, Fioravanti e Cusumani della SS Lazio, Lener, Arpaia e Antonuccio della Montesacro. 

Il successo della manifestazione fa sperare in altre edizioni. “Abbiamo tanta voglia di continuare, di andare avanti, è il primo appuntamento che riusciamo ad organizzare nella nostra città e il grande successo di pubblico ci ha riempiti di soddisfazione”

 

.