IN Fisica con forza centripeta si intende quell’energia che tende verso il centro della traiettoria circolare. Esempio consiste nel Solo coi pianeti del sistema solare.

È in altri termini quel che sta succedendo nella scena politica italiana, ma anche in quella di Guidonia. Con una grande differenza. Mentre in Italia il centrismo esiste, ma non è caratterizzato fisicamente a Guidonia è caratterizzato ma l’attenzione di tutti gli altri che vogliono finirci dentro consiste nel rimanere nell’indistinto.

Ma il problema di Guidonia consiste anche nel centro vero e proprio che si è costituito come sospensione, non come mediazione, delle contese politicistiche per concentrarsi solo ed esclusivamente sui problemi della città.

È il Nuovo Polo Civico che racchiude in sé persone che arrivano da diverse esperienze di origine ma in questo progetto recedono da appartenenze che si riferiscono a Regione e questioni nazionali, per trovare una linea sui problemi di Guidonia. Negli ultimi giorni questa opzione deve essere sembrata buona a diversi partiti tradizionali che sommessamente bussano alla porta di questa formazione nel quale lavorano simpatizzanti del Pd come di Alleanza Nazionale. Perché l’importante è trovare una quadra nei rapporti col Car, con le imprese del travertino, con il potenziale di ingresso per nuove attività nelle aree industriali. Inutile dividersi perché non la si pensa allo stesso modo su immigrazione e su chi deve pagare di più le tasse.

Ed è in tal senso questo centro non è di mediazione politica. Consiste piuttosto in una base dove si sospendono i problemi che non interessano la città, si mettono in parentesi, per trovare la quadra su questioni territoriali.

 (IL problema però consiste sugli uffici dove si dovrà bussare in caso di vittoria di questa coalizione di gente collaborativa. Sia l’amministrazione regionale di destra o di sinistra come recepirà personaggi che non rispondono a nessun partito? Dovranno far valere solo la loro appartenenza personale. Quindi divideranno i compiti a seconda che l’amministrazione sarà di destra o di sinistra?).

C’è anche un altro problema. Questa attrazione verso il centro condivisa sia dal Pd che dalla Lega, come Forza Italia, a Guidonia, è completamente diversa dalla tendenza centrista nel sistema parlamentare. Lì invece esiste un’opzione di centro, ci sono già quelli che possono rappresentarla. Non c’è il soggetto politico che si vuole formare.

A Guidonia c’è. Corteggiato nel tentativo di fare bingo, relegando come minoritarie le proposte senza questa attrattiva neocentrista, si ritiene di poter dare un nuovo corso alla città, al di là delle pastoie polemiche che inquinano il dibattito.

Ma il problema c’è, oltre quello indicato sopra in corsivo tra parentesi. Manca la mediazione che è la casa del centro. E per darla dovranno occupare questo spazio politico ed esserne protagonisti, vere persone di centro. È il solo modo affinché il principio fisico della forza centripeta possa funzionare.