Costruzione risalente circa all’anno 1000 nel 1547 Marco Simone la trasforma dandole il nome di Castello Marco Simone. Fu poi il cardinale Federico Cesi a trasformarlo in abitazione estiva e poi il suo pronipote duca d’Acquasparta (fondatore dell’Accademia dei Lincei) a impreziosirlo con affreschi e ponendo in lettere marmoree in cima alla torre il segno del suo passaggio. Era ridotto a un rudere quando negli anni 70 Laura Biagiotti e suo marito Gianni Cigna lo acquistarono e lo fecero tornare al suo antico splendore.