La protesta del sindaco Eligio Rubeis

Nonostante il lavoro teso a scongiurare il trasloco di un importante servizio per i cittadini l’Inps chiude l’ufficio di Guidonia Montecelio, sito a Colle Fiorito.
Non sono serviti i nuovi locali trovati per l’Inps, né averli segnalati ai funzionari responsabili. All’ Inps non costerebbe nulla. Eppure l’Inps fa le valige e se ne va.
Su questa decisione, il sindaco Eligio Rubeis non può far a meno di esprimere la sua stigmatizzazione: “Non comprendo quale sia la logica economica di questa soluzione a sostituire gli sportelli di Collefiorito dovranno essere degli uffici che verranno aperti nel comune di Tivoli, locali di cui dovranno essere comunque corrisposti dei canoni di affitto, senza contare le spese da sostenere per le operazioni di trasloco su un altro comune. Con buona pace della spending review. Ci siamo trovati di fronte ad una gestione sorda non solo alle istanze degli amministratori locali, ma principalmente ai bisogni di più di 85mila abitanti. Ho intenzione di rivolgermi al Ministero del lavoro e della previdenza sociale, per segnalare questo comportamento antieconomico dell’Istituto”.