Ma non si apre, debbono scappar via e lasciare l’automobile

Sembra un pezzo di un film di Quentin Tarantino. Maldestri scassinatori quando vedono fallire l’aspettativa di far saltare in aria il meccanismo della cassa continua del Maiorana – centro commerciale del settore alimentare presente al Car – cercano la soluzione disperante coi picconi. Inevitabile il rumore, l’avvistamento, l’arrivo del servizio di controllo interno che chiama immediatamente la polizia.

Succede nella notte del 17 giugno. Secondo le ricostruzioni, pare fossero in tre. Non possono che scappare con un’automobile che poi lasciano a poche centinaia di metri dal Car. La polizia la ritrova subito dopo il suo intervento sul posto.
Iniziano ora le indagini. I ladri arruffoni conoscevano quel punto del Car, presumevano che avrebbero trovato soldi, quindi non possono essere delle persone improvvisate del luogo. Impacciati e arruffoni, sicuramente, nel loro maldestro tentativo e forse inconsapevoli del fatto che nel Car il servizio di controllo e prevenzione delle guardie giurate è molto più efficiente di quel che pensavano.