A fare da sentinella ci sono gli occhi elettronici (e vigili)

Otto dispositivi elettronici  di ultima generazione. Riescono a localizzare nel punto esatto del territorio comunale, in tempo reale e sui monitor della Sala operativa della Polizia municipale, episodi di inciviltà urbana e calamità naturali. Costa al Comune undici mila euro in un anno.

L’operazione di prevenzione e repressione della criminalità come di monitoraggio sugli scompensi ambientali si chiama “occhi vigili per la sicurezza del territorio”. È coordinato, almeno al suo avvio, dalla Polizia locale e dal Gabinetto del Sindaco in collaborazione con le associazioni di Protezione civile e Croce Rossa 118.

Gli operatori, o “sentinelle”, selezionati tra vigili urbani e volontari si daranno il cambio nella gestione di Le “sentinelle” saranno operative dalle 7.30 alle 21.00 sull’intero territorio comunale. “E’ un servizio di ulteriore monitoraggio e controllo del territorio a supporto delle attività delle forze di polizia, finalizzato a garantire un servizio al cittadino più tempestivo ed efficiente” – dichiara il sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis.

Le “sentinelle” interverranno in episodi di mancato rispetto della segnaletica stradale per una maggiore sicurezza delle strade, monitoraggio delle aree urbane considerate a maggiore rischio sicurezza, controllo vigile contro il deturpamento delle aree comunali, controllo delle discariche abusive e della pulizia delle aree destinate ai mercati.