Levata di scudi del partito democratico

La lottizzazione Pizzarotti fa parte delle questioni più controverse della storia di Guidonia Montecelio. Dieci anni tenuta nei cassetti. Avversata negli anni Novanta dal Centrosinistra che però dovette adottarla come atto dovuto aprendo così la procedura per la sua realizzazione. Da allora i problemi non si sono fermati. E allora sempre il Centrosinistra che dette l’avvio alla sua realizzazione va all’attacco del governo della città per un collettore fognario realizzato in luogo di quello che doveva essere un depuratore. L’iter amministrativo ha avuto un corso che è partito dal 2001 per arrivare al 2008. Quindi anche il Centrosinistra che ha governato la città dal 2005 al 2008 ne ha avuto competenze. Ma il principale partito di opposizione non si imbarazza nel tentare l’offensiva su quelle che ritiene illegittime alcune delibere approvate dall’esecutivo. Argomentazioni colte con favore anche dalla giunta se ne ha ritirate due. Ma la questione centrale riguarda il carattere delle delibere. Si tratta di realizzazioni strutturali in coerenza a quanto già disposto in materia urbanistica oppure costituiscono comunque materia urbanistica? Se la risposta è positiva in quest’ultimo caso la delibera deve essere approvata in Consiglio comunale, non in giunta.