Il ritrovamento avvenne quattro anni fa. Come per la Triade fu Guidonia il luogo dove è stato ritrovato il busto. Difficile capire se fu sempre questa la sede del reperto oppure se semplicemente è stato nascosto come oggetto di trafugamento. Ne dà informazione TIBURNO.

Settimio Severo rappresenta una delle ultime possibilità di salvare l’impero dall’inevitabile decadenza. Costruitosi come un self made man del tempo riuscì a resistere alla tentazione da parte del Senato di riprendere le redini dell’intero territorio governato da Roma.

Il suo merito nella storia di Roma, tale da rimandare nel tempo l’inevitabile declino, fu quello di operare una divisione netta di competenze delle provincie da un insostenibile centralismo che non riusciva a tenere sotto controllo i diversi problemi di un dominio vastissimo. Morì a sessantacinque anni nel 211 d.C. Partì dall’Africa e il luogo del decesso avvenne in Britannia mentre il suo esercito cercava di regolare gli insorti dal dominio romano.

Tutta di marca Pd-CinqueStelle la cerimonia al museo Lanciani che vedrà il presidente del Consiglio regionale Marco Vincenzi (PD) e il sindaco Michel Barbet (5 Stelle).