Prossima però l’apertura della piscina del Palasport

Apre la piscina di via del Palasport. Chiudono per un po’ le palestre di via Mazzini e via Manzoni. Causa la normativa anti-incendio c’è bisogno di un adeguamento delle palestre. Quindi si provvede per la temporanea sospensione delle attività.

A Setteville c’è la palestra di via Manzoni, a Villanova: la palestra di via Mazzini. Entrambe garantiscono la pratica sportiva a tanti ragazzi che resteranno fermi per qualche mese. Sempre che non decidano di cambiare sport per rivolgersi alle attività natatorie presso il Palasport.

L’amministrazione potrebbe vendersela come invito a frequentare il nuoto e i tuffi, sui più consolidati ludi indoor. Ma così non è. Le strutture realizzate più di venti anni fa hanno bisogno di intervento manutentivo per non diventare anzitempo un rudere. Ed è per questo che si interviene.

Infatti, come recita la narrativa del Comune: “Per la riapertura delle palestre di via Manzoni e via Mazzini sono necessari lavori di adeguamento strutturale, per i quali è già avviato l’iter amministrativo”.

Guidonia ha un antico sospeso con lo sport, nel senso che pur non avendolo promosso ha creato diversi campioni. È il caso di Mirko Vagnozzi e Lorenzo Rossetti, campioni rispettivamente nelle discipline di Lotta Greco Romana e Muay Thai. C’è poi il tredicenne Gabriel Grieco, vincitore degli Open Internazionali di karate a San Marino.

La lista potrebbe continuare se le strutture pubbliche mettessero in condizioni tanti ragazzi di frequentare lo sport con maggiore facilità. Tutto questo per una crescita di standard di vivibilità della città, non tanto e non solo per creare campioni.